• Termini
  • 200 Indicazioni relative alla legge sull'assicurazione infortuni (LAINF) e all'ordinanza sull'assicurazione infortuni (OAINF)
  • 300 Indicazioni relative all'OPI: campo d’applicazione, obblighi dei lavoratori e del datore di lavoro, ricorso MSSL
  • 307A Indicazioni relative all’OPI: Ricorso ai medici del lavoro e agli altri specialisti della sicurezza sul lavoro (ricorso MSSL)
  • 309A Renseignements concernant l'OPA: Edifici e altre costruzioni
  • 321A Indicazioni relative all’OPI: Attrezzature di lavoro
  • 330A Indicazioni relative all’OPI: Ambiente di lavoro
  • 336A Indicazioni relative all’OPI: Organizzazione del lavoro
    • 337 Abbigliamento da lavoro, DPI (dispositivi di protezione individuale)
      • 337.1 Definizione di abbigliamento da lavoro e DPI (dispositivi di protezione individuale)
      • 337.2 Obiettivo fondamentale della sicurezza
      • 337.3 Categorie e marcatura dei DPI
      • 337.4 Consegna, pagamento, pulizia, cura e manutenzione di indumenti di lavoro e DPI
      • 337.5 Abbigliamento di protezione
      • 337.6 Protezione del capo
      • 337.7 Protezione degli occhi e del viso
      • 337.8 Protezione dell’udito
      • 337.9 Protezione delle vie respiratorie
      • 337.10 Protezione delle braccia e delle mani / protezione della pelle
      • 337.11 Protezione dei piedi
      • 337.12 Dispositivi di protezione individuale per il posizionamento e il salvataggio
      • 337.13 Protezione contro le cadute dall’alto
    • 338 Divieto d'accesso
    • 339 Lotta contro gli incendi
    • 340 Trasporto di merci
    • 341 Deposito
    • 342 Trasporto di persone
    • 343 Lavori su installazioni e apparecchi tecnici (sistemi tecnici)
    • 344 Sostanze nocive
    • 345 Protezione dalle radiazioni nocive
    • 346 Liquidi infiammabili
    • 347 Protezione dal pericolo derivante da microrganismi
  • 351 Indicazioni relative all'OPI: l’organizzazione della vigilanza
  • 381 Indicazioni relative all'OPI: esecuzione delle prescrizioni concernenti la sicurezza sul lavoro (procedure d'esecuzione)
  • 400 Indicazioni relative all'OPI: prevenzione nel settore della medicina del lavoro
  • 431 Indicazioni relative all’OPI: finanziamento delle spese risultanti dalla sorveglianza
  • 450A Procedura e all'amministrazione della giustizia, disposizioni finali dell'OPI
  • 500A Indicazioni relative ad altere basi legali
  • CFSL-Direttiva n. 6508 concernente il ricorso ai medici del lavoro e agli altri specialisti della sicurezza sul lavoro
  • Direttiva n. 6512 Attrezzature di lavoro (CFSL)
  • Appendice separata
Deutsch |
Français |
Italiano

337.8 Protezione dell’udito

Art. 5 e 38 OPI

A. Quando vanno indossati i dispositivi di protezione auricolare?

  • Quando non è possibile rispettare il valore limite del livello sonoro dannoso per l’udito (331.4).
  • I dispositivi auricolari devono essere assolutamente usati in modo continuativo per tutto il tempo di esposizione al rumore.

B. Quali tipi di dispositivi di protezione dell’udito esistono?

  1. Inserti auricolari di schiuma
  2. Inserti auricolari di materiale sintetico
  3. Cuffie antirumore
  4. Inserti auricolari con archetto
  5. Inserti auricolari in lanapiuma protettiva
  6. Otoplastiche

1. Inserti auricolari di schiuma

Possono essere utilizzati più volte, ma non illimitatamente. Per motivi igienici gli inserti auricolari vanno consegnati nell’apposita scatoletta di plastica. Si adattano a qualsiasi condotto uditivo.

2. Inserti auricolari di materiale sintetico

Possono essere usati più a lungo. Sono ideali anche quando non si può ricorrere ad altri protettori auricolari per motivi igienici (ambiente di lavoro sporco o temperature elevate). Possono essere lavati sotto l’acqua corrente.

3. Cuffie antirumore

Possono essere indossate con facilità e rapidità e sono quindi particolarmente adatte per impieghi di breve durata. Il modello pieghevole protegge i cuscinetti dallo sporco. Se l’udito va protetto per un’intera giornata o in presenza di temperature elevate, vanno preferiti gli inserti auricolari, anche in lanapiuma protettiva.

4. Inserti auricolari con archetto

Si possono indossare con facilità e quando non servono possono essere portati al collo. Non sono adatti se il livello di rumore L m è maggiore di 90 dB(A).

5. Inserti auricolari lanapiuma protettiva

Sono di tipo monouso e si adattano ad ogni condotto uditivo. Grazie al sottile involucro nel condotto uditivo non rimangono residui. La comune ovatta di cotone non è un protettore auricolare in quanto attenua il rumore in modo insufficiente.

6. Otoplastiche

Sono protettori auricolari personali in quanto vengono modellati individualmente per ogni condotto uditivo. È importante che abbiano un’ottima forma e una perfetta tenuta acustica e che quest’ultima venga controllata ogni 2 anni circa.

C. A cosa bisogna prestare particolare attenzione nell’uso di protettori auricolari?

  • La pressione deve essere corretta (ad es. archetto non eccessivamente teso).
  • I cuscinetti devono essere intatti ed elastici (non screpolati o induriti).
  • Gli inserti auricolari in espanso devono essere puliti e avere un’espansione perfetta.
  • premendo ruotare sufficientemente l’inserto in espanso e mantenerlo in posizione con le dita durante l’espansione (30 secondi).
  • Posizionare bene gli inserti con archetto nel canale auricolare esercitando una leggera pressione affinché la tenuta acustica sia perfetta.
  • Ricordare che con i protettori auricolari la percezione del suono risulta notevolmente ridotta (più della metà).

Valori indicativi dell’effettiva durata di vita dei protettori auricolari

  • Inserti auricolari in espanso : da 1 a 7 giorni
  • Inserti auricolari in materiale sintetico: da 2 mesi a 1 anno
  • Inserti auricolari con archetto: da 2 mesi a 1 anno
  • Otoplastiche: fino a 5 anni (se controllate regolarmente)
  • Cuffie antirumore: in caso di uso regolare sostituire ogni 3 – 4 anni, controllare ed eventualmente sostituire i cuscinetti tutti gli anni.

Igiene e manutenzione

  • Pulire le cuffie auricolari (almeno i cuscinetti) una volta alla settimana con una salvietta umida.
  • Gli inserti auricolari in materiale sintetico possono essere lavati più volte (manualmente).

L’azienda deve informare in modo dettagliato il fornitore di dispositivi di protezione auricolare sui pericoli dai quali tali dispositivi devono proteggere.

Per la normativa e per ulteriori informazioni sui protettori auricolari cfr. 1337.8